fbpx

Patate sotto la brace

Agrodolce
Feb27

Patate sotto la brace

PREPARAZIONE PATATE SOTTO LA CENERE

Lo so, avete ragione, non tutti hanno la fortuna di avere un camino o un braciere o una “furnacella” , ma questa ricetta è talmente buona e semplice che la potete realizzare utilizzando il normale forno di casa anche se non è la stessa cosa. Le patate sotto la cenere sono una ricetta di una semplicità e bontà assoluta che, sicuramente, vi riportano indietro nel tempo, quando magari a casa dei nonni, si preparavano nel braciere o nel camino. Bandita la fretta , lontano dalla frenesia di accorciare i tempi di preparazione , sotto la brace si compie la lenta cottura più antica del mondo. Quando si cuoce qualcosa sul fuoco bisogna essere attenti e pronti , per la cottura sotto la brace invece è sufficiente sopratutto essere pazienti. La cottura sotto la brace è molto più rilassante e più rilassata e purtroppo per questo motivo difficilmente ci si può concedere questo piacere giornalmente.

Indagando sulla “storia” di questo piatto si possono scoprire tante piccole curiosità, ad esempio che una volta era la tipica pietanza per la colazione dei contadini. Il lavoro nei campi infatti richiedeva un pasto sostanzioso per iniziare bene la giornata e generalmente veniva consumato a metà mattina, un po’ come un  brunch!

La bontà del piatto è data proprio da questa cottura così particolare che esalta il sapore degli ortaggi e in più è un metodo super-economico, e direi anche eco-friendly, di cucinare.

 

INGREDIENTI

PATATE SOTTO LA BRACE

  1.  Lavare con cura le patate facendo attenzione a eliminare gli eventuali residui di terra
  2. Asciugare le patate con uno strofinaccio
  3. Fare un taglio a forma di croce sulla sommità di ogni patata (servirà a evitare che le patate scoppino durante la cottura)
  4. Tagliare i fogli di alluminio in due parti e passarne il lato interno con poco olio e rosmarino
  5. Avvolgere una per una le patate nell’ alluminio, assicurandosi che l’ involucro sia ben chiuso
  6.  Mettere le patate sotto la cenere, tenendole a una distanza di 4-5 cm tra loro , lasciarle cuocere due ore, controllando di tanto in tanto lo stato di cottura e condirle con sale e pepe.

 

Godetevi questo buonissimo e semplice piatto con un ottimo bicchiere di  Aglianico del Taburno a temperatura ambiente.

Torna Su
Torna su